Regolamento 1924/2006


Regolamento 1924/2006

Tra limitazioni, opportunità e alternative

Renato Minasi

[…] Il Regolamento 432/2012, al considerando n. 11, stabilisce che le indicazioni sulla salute, per le quali il processo di valutazione non è stato ancora completato, possono continuare ad essere utilizzate sotto la responsabilità degli operatori economici del settore alimentare, purché siano conformi alle vigenti disposizioni nazionali applicabili.

Questa deroga rappresenta la prima opportunità che è stata data agli operatori del settore alimentare. Infatti, i cosiddetti “claim pending”, cioè tutti quei claim essenzialmente riferiti ai botanicals, per i quali il processo di valutazione è stato rimandato, possono essere utilizzati fino al completamento del suddetto processo di valutazione. Oggi, infatti, in questa situazione, possiamo utilizzare moltissimi claim pending, a cui si aggiungono altrettanti claim presenti nel Decreto Ministeriale del 10 agosto 2018 e successive modifiche.

Ciò, sicuramente, anche se non si sa fino a quando, rappresenta per il settore produttivo una grande opportunità innovativa e di marketing, che offre la possibilità di differenziare i propri prodotti rispetto a quelli della concorrenza.

Ma alla luce del fatto che questa opportunità potrebbe essere solo transitoria, il mondo produttivo e gli esperti del settore regolatorio hanno iniziato a scandagliare altre alternative in grado di creare opportunità diverse per proporre azioni specifiche dei propri prodotti, aggirando in maniera del tutto legale i limiti imposti dal regolamento 1924/2006. […]

Per leggere l’intero articolo abbonati alla rivista o acquista il singolo numero

by Cec Editore