Scarti industriali della lavorazione del Tè nero


Scarti industriali della lavorazione del Tè nero

Da sottoprodotti a ingredienti preziosi in cosmetica

Elena Ghedini1, Michela Signoretto1, Federica Menegazzo1, Silvia Tabasso2, Giorgio Grillo3
1CATMAT e VeNice, spin off dell’Università Ca’ Foscari, Mestre-Venezia
2Dipartimento di Chimica, Università degli Studi di Torino, Torino
3Dipartimento di Scienza e Tecnologia del Farmaco, Università degli Studi di Torino, Torino
gelena@unive.it


Il presente articolo tratta l’utilizzo di sottoprodotti della lavorazione del tè nero per applicazioni cosmetiche. Sostenibilità, nanotecnologie, innovazione e condivisione delle competenze sono i comuni denominatori dell’intero progetto; dall’approccio di estrazione alla formulazione del prodotto cosmetico finale. La presente ricerca costituisce un ulteriore esempio di come la scelta di utilizzo di materie prime alternative non possa prescindere da ricerca e tecnologia, in quanto rappresenta un’eccellente opportunità di innovazione […]

Per leggere l’intero articolo abbonati alla rivista o acquista il singolo numero

by Cec Editore